Vai alla sezione - Menu per muoversi dentro i contenuti della pagina corrente

  1. Sezione Chiedi - Hanno Chiesto (Per fare domande al consultorio o consultare domande in archivio)
  2. Menu principale
  3. Menu di navigazione a briciole di pane (identifica in quale punto del sito stai navigando)
  4. Menu secondario
  5. Contenuti principali della pagina
  6. Piè di pagina

Chiedi-hanno Chiesto sezione per inviare domande al consultorio

Menu di Navigazione Principle

Sezione contente l'illustrazione grafica del tema trattato

Consultorio Giovani

"Sei in:" menu di Navigazione a briciole di pane

Torna al menu di navigazione pagina

Contenuti principali

Hanno chiesto:

Visualizza tutti / Nascondi tutti

Domanda

Cartella domande

Ciao, ho 17 anni, ho iniziato ad usare l'anticoncezionale (cerotto). Recentemente ho saputo di un nuovo sistema concezionale micro cip sotto pelle.

Vorrei informazioni su quali dei due contraccettivi ha più effetti collaterali

Hanno la stessa efficacia? È vero che l'effetto dura tre anni? Dove viene inserito? Grazie mille per l'aiuto!!

Risposta

Ciao,
si tratta di un contraccettivo a base di solo progesterone, quindi ha minori effetti collaterali rispetto ai contraccettivi che contengono anche l'estrogeno, con pari efficacia contraccettiva.
Consiste in un piccolo bastoncino in materiale sintetico contenente l'ormone. Si applica sottocute nella parte interna del braccio. Durante questo periodo, in genere, non si mestrua più, anche se qualche ciclo può comunque comparire.
Viene applicato dal ginecologo attraverso una piccola incisione della cute.
Sì, la durata è di 3 anni...  e il costo si aggira intorno ai 160 euro, ma può essere acquistato solo dal medico che provvede all'impianto.

Puoi trovare ulteriori informazioni a questi links:
www.lapillolasenzapillola.it/la-contraccezione/impianto-sottocutaneo.php
www.aied.it/contraccezione/sistemi-contraccettivi/impianto-contraccettivo-sottocutaneo/

Un saluto

Silvia - Assistente Sanitaria
Consultorio Familiare di Cuneo (A.S.L.CN1)

Domanda

Cartella domande

Ciao volevo sapere una cosa: se non hai ancora avuto il menarca puoi fare sesso? Io ho 12 anni e sto con un ragazzo di 15.

Risposta

Ciao,
il menarca rappresenta l'inizio del periodo fertile di una donna, ma è anche il segnale di un'attività ormonale che progressivamente muta il tuo corpo e lo prepara alla vita adulta, compresa la vita sessuale e riproduttiva.
Data la tua giovanissima età, non si può ancora parlare di menarca in ritardo e questo può essere il sintomo che il tuo corpo non sia ancora pronto ad una vita sessuale completa.  E' anche importante che la maggiore età del tuo ragazzo non acceleri troppo i tempi di alcune scelte, che alla tua età sarebbero premature non solo da un punto di vista fisico.
Se lo desideri, hai l'opportunità di rivolgerti gratuitamente presso i consultori familiari o i consultori giovani; qui potresti condividere i tuoi desideri, così come i dubbi o le preoccupazioni che possono accompagnarli.
Non conosco la tua famiglia, ma a volte vale la pena dare fiducia agli adulti e confidare loro pensieri e sensazioni un po' "difficili"...
Un caro saluto

Daniele - psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Ciao, io ho 14 anni e volevo chiedere delle cose... Allora io mi faccio le ''seghe'' (scusate però non so come dirlo diversamente) tante volte, mi ''diventa duro'' vedendo solo un bel sedere e subito mi viene voglia di farmi una sega, è normale? praticamente ogni giorno me ne faccio 2-3 ...

Risposta

Soprattutto alla tua età, è normale provare un così forte interesse per la masturbazione, arrivando a praticarla anche più volte al giorno.
Questo non rappresenta un problema, a meno che il bisogno di masturbarti non divenga talmente forte da impedirti di praticare le normali attività della tua vita (lo studio, frequentare i tuoi amici, lo sport...).  In altre parole, la masturbazione può diventare un problema se in relazione ad essa proviamo solo un forte bisogno o addirittura dipendenza, anziché il desiderio ed il piacere di praticarla.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Volevo fare una domanda, mercoledì sono andata a una visita dal ginecologo al consultorio e mi ha prescritto la pillola. Ho iniziato a prenderla giovedì 24 e venerdì 25 cioè ieri ho avuto un rapporto e lui mi è venuto dentro... Visto che è da poco che prendo la pillola... il mio rapporto è stato protetto? visto che era un giorno di fertilità? Oppure sto rischiando di avere un figlio? Aspetto una vostra risposta grazie in anticipo!

Risposta

Dalla tua domanda ci sembra d'intuire che tu non abbia cominciato ad assumere la pillola il primo giorno di mestruazione, ma all'incirca a metà del ciclo. In tal caso avresti dovuto utilizzare il preservativo per almeno una settimana.
In altre parole, tenendo conto della tua descrizione, non è possibile escludere con certezza l'eventualità di una gravidanza.
In caso di ritardo nella prossima comparsa delle mestruazioni, ti suggeriamo di effettuare un test di gravidanza, acquistandolo in farmacia oppure rivolgendoti in consultorio familiare.

Daniele - Consultorio Familiare ASLCN1

Domanda

Cartella domande

Salve. sono una ragazza di 18 anni. Mi rivolgo a voi perché vorrei cominciare ad usare un metodo contraccettivo dato che ho una relazione stabile... Sarebbe la prima volta che faccio uso di contraccettivi. La mia idea era quella di provare l'anello Nuvaring. La mia domanda è: funziona come la pillola al 99%? E quali sono i rischi che potrei riscontrare? Grazie!

Risposta

Buongiorno,
l'anello vaginale ha le stesse indicazioni e la stessa efficacia della pillola contraccettiva.
Solitamente viene prescritto dal medico ginecologo dopo una valutazione del tuo stato di salute.
E' un contraccettivo ormonale, ma a differenza della pillola la via di assorbimento non è il tratto gastrointestinale, ma la mucosa vaginale. Per tanto, in caso di vomito e dissenteria, non ci sono problemi di assorbimento.
Si inserisce il primo giorno di mestruazioni e si lascia in vagina per 21 giorni. Si effettua poi una pausa di una settimana e l'8° giorno si inserisce un nuovo anello.

Puoi trovare informazioni più approfondite a questo link:
www.lapillolasenzapillola.it/la-contraccezione/anello-vaginale.php

Ti consigliamo comunque di rivolgerti presso il Consultorio Familiare, dove potrai gratuitamente ricevere una consulenza riservata e richiedere l'eventuale prescrizione del farmaco.

Un saluto

Silvia e Daniele
Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

buonasera, la pillola del giorno dopo, quanto costa? quante ce ne sono nella confezione? se si avessero rapporti consecutivi, in giorni consecutivi, bisogna prendere una pillola tutti i giorni dopo il rapporto, o ne basta una per tutti i giorni, dato che ha effetto per 72 ore (se non sbaglio) grazie.

Risposta

La pillola del giorno dopo, o contraccezione d'emergenza, rappresenta un metodo da utilizzare solo in situazioni eccezionali ("di emergenza" appunto), cioè quando non è stato utilizzato o è fallito un metodo contraccettivo, ad esempio in caso di rottura o scorretto utilizzo del preservativo, dimenticanza della pillola contraccettiva, coito interrotto…
La contraccezione d'emergenza impedisce l'instaurarsi di una gravidanza inibendo o ritardando l'ovulazione, quindi è tanto più efficace quanto prima viene assunta. La probabilità di restare incinta aumenta con il passare delle ore e questo farmaco non interrompe una gravidanza già avviata.
La confezione presenta 1 o 2 compresse, a seconda del farmaco, ed il prezzo si aggira intorno ai 13 euro. 
Se vuoi maggiori informazioni consulta la sezione dedicata sul nostro sito.

Se intendi avere rapporti regolari o frequenti il metodo più sicuro per evitare gravidanze indesiderate è l'utilizzo di un metodo ormonale come la pillola contraccettiva (quella che si prende tutti i giorni) o del preservativo (che protegge anche dalle malattie sessualmente trasmesse).
Anche le minorenni possono chiedere la prescrizione della pillola contraccettiva presso il Consultorio Familiare, gratuitamente e senza l'obbligo di informare i genitori. 
Ti consiglio quindi di rivolgerti alla sede del consultorio familiare a te più vicina per valutare un metodo adatto alle tue esigenze e, nel frattempo, di utilizzare il preservativo.

Silvia e Daniele - Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Quanto deve essere lungo il frenulo per non essere definito "corto"? se con pelle retratta si piega il glande, è un problema?

Risposta

Buongiorno,
per non essere giudicato corto il frenulo deve consentire al prepuzio di scorrere liberamente sul pene.
Se durante l'erezione la tensione del frenulo tende a far piegare fastidiosamente il glande, comportando magari sensazioni spiacevoli, ti suggeriamo di rivolgerti al tuo medico di famiglia oppure ad uno specialista andrologo.
Saluti

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1 

Domanda

Cartella domande

Salve, volevo chiedere cortesemente se poteste rispondere ad una mia domanda: la mia ragazza ha perdite giornaliere di un liquido bianco-trasparente... sapreste dirmi cos'é?

Risposta

Le perdite vaginali sono assolutamente normali nella maggior parte dei casi.  Si presentano soprattutto intorno al periodo ovulatorio, hanno una colorazione chiara o bianco lattiginosa, simile alla chiara d'uovo, ed una funzione protettiva nei confronti dell'ambiente vaginale.  In giovane età, queste perdite si possono presentare anche con maggior irregolarità e frequenza.
E' però necessario porre attenzione nel caso in cui queste perdite assumano colore, consistenza ed odore differenti (in altre parole se dovessero diventare giallastre, di una consistenza simile alla ricotta, maleodoranti... ed essere eventualmente accompagnate da pruriti o bruciori).  In tal caso potremmo trovarci di fronte ad un'infezione e la cosa migliore da fare sarebbe rivolgersi ad un medico ginecologo per una visita di controllo.

Margherita e Daniele -  Consultorio Familiare di Saluzzo - A.S.L.CN1 

Domanda

Cartella domande

Ciao... Da qualche settimana mi sono accorta di avere avuto una perdita consistente di seno, avevo fino a gennaio una terza normale, poi ho cominciato a vederlo svuotarsi. Credevo fosse legato al ciclo mestruale, ma ora sono giunta ad avere praticamente una prima. A cosa può essere dovuto il mio problema, e cosa potrei fare!? grazie...

Risposta

Buongiorno,

è possibile che la diminuzione di volume del seno sia collegata ad un tuo recente calo di peso.  In tal caso sarebbe assolutamente normale, in quanto il seno è costituito anche da una parte adiposa.
Se invece il tuo peso non fosse diminuito, ti suggeriamo di rivolgerti in consultorio familiare, dove potrai confrontarti direttamente con medici ed ostetriche e descrivere più nel dettaglio le tue percezioni e perplessità.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

buongiorno, una settimana fa ho avuto un rapporto scoperto convinta di avere il ciclo ma nn lo avevo più. Il mio ragazzo mi è venuto dentro ma nn sono riuscita a andare a farmi prescrivere la pillola del giorno dopo. Ma ce qualcosa che si può fare??? e se prendo la pillola del giorno dopo adesso potrebbe ancora servire??? grazie in anticipo

Risposta

Buongiorno,
anche avendo rapporti sessuali durante il flusso mestruale non è possibile escludere con assoluta certezza l'eventualità di una gravidanza. Senza dubbio la probabilità è più bassa, ma non si può escludere un'ovulazione in prossimità del "ciclo". 
La pillola del giorno dopo deve essere assunta solo in casi di emergenza ed il più presto possibile dopo il rapporto, comunque non oltre le 72 ore.
In caso di ritardo nella ricomparsa delle mestruazioni, ti suggerisco di effettuare un test di gravidanza.
Per il futuro è importante che tu possa valutare l'assunzione di una valido metodo contraccettivo, ad esempio rivolgendoti al consultorio familiare a te più vicino.

Daniele - Consultorio Familiare ASLCN1

Domanda

Cartella domande

Fra 10 giorni finisco il blister della pillola... non la voglio più prendere perché io e il mio ragazzo vogliamo un bambino. Possiamo provare subito ad averlo o dobbiamo aspettare ? Se sì quanto?

Risposta

Con la sospensione della pillola si recupera la fertilità. Normalmente si consiglia di aspettare la ripresa del ciclo mestruale fisiologico.
Inoltre, quando si comincia a pensare di avere un figlio, può essere utile rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia oppure al consultorio familiare per prendere in considerazione eventuali esami pre-concezionali.

Marinella - Assistente Sanitaria A.S.L.CN1  

Domanda

Cartella domande

Buongiorno, volevo sapere come si può trasmettere l'aids attraverso rapporti omosessuali e attraverso quali test è possibile scoprire di avere questa malattia? Ho 16 anni. Occorre la presenza dei genitori per fare questi test?? Grazie, arrivederci

Risposta

Buongiorno,
le vie di trasmissione del virus HIV sono: sangue, sperma, secrezioni vaginali e latte materno.  La penetrazione (anche anale) e il rapporto orale non protetti dall'uso del profilattico sono condotte a rischio.
Il test dell'HIV è un semplice esame del sangue; si svolge in laboratorio analisi previo consenso informato dell'interessato. Anche i sedicenni possono effettuare il test senza il consenso dei genitori, purché chi si sottopone al test sia "consapevole dell'atto sanitario a cui sta per essere sottoposto".
Puoi trovare ulteriori informazioni a questo link: www.testhiv.piemonte.it

Daniele - Consultorio Familiare ASLCN1

Domanda

Cartella domande

Salve, sono una ragazza di 16 anni. Il mese scorso ho avuto il primo rapporto con il mio ragazzo ed un giorno dopo il secondo. Tutti e due protetti. 6 giorni fa mi sarebbero dovute venire le mestruazioni... ma ancora nessuna traccia. Sono un po' preoccupata perchè sono sempre abbastanza regolari. Il mio ragazzo ed io siamo sicuri che i preservativi non fossero rotti... A cosa può essere dovuto questo ritardo? Può aver influito il fatto che appena una settimana prima del rapporto sono stata molto male per tre giorni? Mi è già successo che dopo una malattia arrivassero in ritardo... Ma mai più di 3/4 giorni... Cosa mi consigliate? Posso stare tranquilla? Grazie in anticipo.

Risposta

Se avete usato il preservativo correttamente (indossato prima della penetrazione, srotolato sino alla base del pene e rimosso subito dopo l'eiaculazione) non dovrebbero esserci rischi di una gravidanza.
Per quanto riguarda il ciclo mestruale, specie alla tua età, non è insolito avere dei ritardi legati anche a disturbi passeggeri o a volte a situazioni stressanti.
Se dovesse ancora tardare l'inizio della mestruazione ti consiglierei di fare un test di gravidanza, che potrai reperire facilmente in farmacia oppure rivolgendoti al consultorio familiare, dove lo potrai eseguire gratuitamente e in riservatezza.
Un saluto
Marinella - Assistente Sanitaria A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Ciao... qual'è il periodo fertile di una donna??

Risposta

Il periodo più fertile (cioè il periodo con maggiore probabilità che un rapporto sessuale possa portare ad una gravidanza) dura fra 5 giorni prima dell'ovulazione fino a 1-2 giorni successivi.  In un ciclo di 28 giorni, il periodo di maggior fertilità corrisponde all'incirca alla seconda e all'inizio della terza settimana del ciclo.
E' però importante precisare che, data la variabilità della durata del ciclo, così come dei tempi di sopravvivenza degli spermatozoi all'interno del corpo della donna, in nessun giorno del ciclo mestruale si può tassativamente escludere la possibilità di una gravidanza. Se non si è disposti ad accettare questa possibilità, è fondamentale utilizzare un valido metodo contraccettivo.
Daniele - Consultorio Familiare ASLCN1 

Domanda

Cartella domande

Quando iniziano i rapporti sessuali completi è necessario andare periodicamente a fare visite dal ginecologo?

Risposta

Quando si iniziano ad avere rapporti sessuali è opportuno rivolgersi ad un medico ginecologo, sia per un controllo del proprio stato di salute ginecologica, sia per valutare l'eventuale utilizzo di un metodo contraccettivo adatto alle esigenze ed abitudini personali e di coppia.
Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1 

Domanda

Cartella domande

Sono una ragazza di 15 anni e mezzo e sono fidanzata con una ragazzo di 21. Lui potrebbe essere denunciato o punito penalmente qualora andassimo a letto insieme o rimanessi incinta?

Risposta

La tua domanda chiama in causa il concetto di "età del consenso", in questo caso l'età in cui una persona è considerata capace di dare il proprio consenso ad un rapporto sessuale.
In Italia questa età è fissata a 14 anni, a meno che la persona maggiorenne non abbia una qualche forma di autorità su quella minorenne (ad esempio un suo insegnante, educatore, medico, ecc...), nel qual caso il limite si alza a 16 anni.
Se quindi il tuo ragazzo non occupa un ruolo di "autorità" nei tuoi confronti, come quelli citati, non ci saranno conseguenze penali ad un vostro rapporto sessuale desiderato da entrambi.

Daniele -  Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Buongiorno. Avrei bisogno di un chiarimento per quanto riguarda la pillola. Devo iniziare il primo blister questo mese, più specificatamente tra pochi giorni, e volevo sapere se ciò comporta l'interruzione del ciclo o meno. Grazie per la risposta!

Risposta

Buongiorno,
l'inizio di assunzione della pillola NON comporta l'interruzione del flusso mestruale, anzi, potrebbero manifestarsi piccole perdite ematiche (spotting) lungo tutto il mese.
Massimiliano -  medico ginecologo
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ecco volevo chiedere quando il pene va in erezione il glande deve "uscire" da solo? E se il glande "esce" solo se è tirato manualmente? E' normale o no?

Risposta

Quando la pelle non riesce a scoprire autonomamente il glande durante l'erezione è possibile che ci sia un restringimento del prepuzio (fimosi).
Non ti devi preoccupare, ma ti suggeriamo di non forzare manualmente lo scorrimento della pelle e di rivolgerti al tuo medico per valutare la presenza o meno di fimosi.
Daniele - Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Salve! Io sono una ragazza di 16 anni, in questo mese ho avuto alcuni rapporti sessuali protetti specificando che lui ha avuto l'orgasmo fuori da me. Domenica mi dovevano arrivare, ma ancora niente e sono parecchio preoccupata, è possibile che io sia incinta?

Risposta

Buongiorno,
non sono sicuro di capire quello che tu intenda per "rapporti sessuali protetti".
Un valido metodo contraccettivo protegge da gravidanze indesiderate ed in particolare un corretto utilizzo del preservativo protegge da infezioni trasmissibili per via sessuale.
L'eiaculazione fuori dalla vagina, cioè il coito interrotto, non è affatto un metodo adeguato per evitare gravidanze indesiderate. Durante il rapporto e non solo durante l’eiaculazione ci possono essere piccole perdite di liquido seminale con spermatozoi che potrebbero comportare una fecondazione, a volte anche quando l’eiaculazione è avvenuta sui genitali esterni e non all’interno della vagina.  In tal caso, sarebbe opportuno che tu e il tuo ragazzo adottaste un metodo contraccettivo sicuro ed adatto alle vostre esigenze.
Nel frattempo, qualora il flusso mestruale non dovesse ancora comparire, ti suggerisco di fare un test di gravidanza, acquistandolo in farmacia oppure rivolgendoti in consultorio familiare, dove potrai fare il test gratuitamente in assoluta riservatezza.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Salve. quando ero piccolo ho subito un intervento e sono stato circonciso e vorrei sapere cosa comporta la rottura del frenulo in seguito al rapporto sessuale. e quali vantaggi/svantaggi ci sono nell'essere circonciso? grazie mille in anticipo

Risposta

Buongiorno, se tu sei stato circonciso, è altamente probabile che il tuo frenulo sia già stato inciso e quindi non si possa più rompere.
La rottura del frenulo durante i primi rapporti sessuali non è comunque la norma.  Esiste infatti una grande variabilità del frenulo da persona a persona, in spessore, robustezza, lunghezza.  E' più probabile che si laceri parzialmente o totalmente un frenulo particolarmente sottile e corto.
Il fatto di essere circonciso non comporta particolari vantaggi o svantaggi. In altre parole è possibile avere una vita sessuale del tutto normale.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1 

Domanda

Cartella domande

Buongiorno, vorrei un'informazione.

La mia ragazza fra qualche mese dovrá fare il vaccino per il papilloma ed è spaventata perché dice che non essendo piu vergine può avere effetti collaterali. Può darmi lei qualche conoscenza in merito?

La ringrazio in anticipo

Risposta

Buongiorno, il fatto che la tua ragazza non sia più vergine non rappresenta una controindicazione all'effettuazione del vaccino, e non vi sono effetti collaterali legati a questo.
Avendo già avuto rapporti sessuali, può potenzialmente essere già venuta in contatto con questo virus, ma è comunque consigliata la vaccinazione.
Il vaccino è invece sconsigliato se vi è una gravidanza in atto. E' quindi importante usare un contraccettivo sicuro ed eventualmente effettuare un test di gravidanza prima della vaccinazione.

Silvia - Assistente Sanitaria
Consultorio Familiare Cuneo

Domanda

Cartella domande

Sono una ragazza di 15 anni, volevo chiedere, è troppo prematuro farsi le coccole alla mia età?

Risposta

Buongiorno,

non è facile rispondere alla tua domanda, in quanto non esiste un'età giusta per le "coccole" piuttosto che per "fare l'amore".

La cosa più importante è che queste coccole siano una libera scelta tua e del tuo ragazzo. In altre parole, i vostri baci e le vostre carezze diventano possibili nel momento in cui le desiderate entrambi e allo stesso momento.

Le "coccole" sono un modo per amare, provare piacere ed imparare a conoscere se stessi e l'altro. Queste potrebbero diventare nel tempo sempre più intime... in tal caso dovrete porre attenzione anche alla possibilità che alcuni vostri gesti possano implicare la possibilità di una gravidanza. Se non desiderata, quest'ultima potrà essere prevenuta attraverso l'utilizzo di un valido metodo contraccettivo. 

Daniele - psicologo psicoterapeuta

Consultorio Familiare ASLCN1 

 

 

Domanda

Cartella domande

Ciao a tutti io e la mia ragazza dopo aver fatto le coccole vorremo provare a fare l'amore ma non so che preservativi scegliere perchè ce ne sono di tanti tipi e io non ci capisco nulla, mi potreste dare un consiglio? Grazie in anticipo

Risposta

Buongiorno, la scelta del preservativo è un fatto personale. In genere le proprie preferenze maturano con l'utilizzo e il confronto fra più marche.
Detto questo, ti suggerirei di iniziare da un preservativo "normale", senza indicazioni specifiche quali "ritardanti", "eccitanti", "aromatizzati" ecc... e non sottilissimo, almeno per le prime volte, in occasione delle quali tu e la tua ragazza dovrete prendere confidenza con il suo corretto utilizzo.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Ciao. Volevo chiedere: quando si dice "prendere la pillola alla stessa ora", si può anche intendere con un ritardo/anticipo di mezz'ora-un'ora?? Io la prendo sempre alle 22.00-22.30 ma a volte mi capita di ritardare.

Molte grazie

Risposta

Con la pillola più diffusa (estro-progestinica), la copertura contraccettiva è garantita fino a 12 ore di ritardo nell'assunzione. Resta il fatto che prenderla alla stessa ora ti aiuta a non dimenticarla.

Se invece assumi la pillola solo progestinica, che si chiama Cerazette, la precisione nell'orario di assunzione è assolutamente necessaria affinché la pillola sia efficace.

Rosy - infermiera

Consultorio Familiare di Saluzzo 

Domanda

Cartella domande

Ciao sono una ragazza di 15 anni ... volevo scusarmi in anticipo per la stupida domanda, ma è normale avere molto muco già alla mia età?? Scusate ancora per la domanda ... Grazie

Risposta

Ciao, premetto che la tua domanda è tutt'altro che stupida.  In effetti alla tua età può succedere di avere perdite di muco vaginale molto abbondante.
Questo è dovuto al "lavoro" degli ormoni, che si attivano proprio in età puberale.  Normalmente nel canale vaginale si forma un fluido (muco) la cui funzione principale è quella di mantenere lubrificate le pareti vaginali, per proteggere la mucosa da traumi e infiammazioni.  Questa secrezione è solitamente chiara-trasparente e inodore.
In presenza di sintomi particolari quali bruciori, prurito, perdite maleodoranti e di colore diverso dal solito, ti consiglierei di parlarne con un medico ginecologo, in quanto potrebbe essere presente un'infiammazione o un'infezione vaginale.

Silvia - Assistente Sanitaria
Consultorio Familiare di Borgo S. Dalmazzo 

Domanda

Cartella domande

Buongiorno, mi è stato prescritto l'anello. fra un mese parto per l'Africa, di conseguenza devo e ho dovuto fare molti vaccini. Mi chiedevo se questi annullano o modificano l'effetto dell'anello, in quanto ho avuto rapporti sessuali. E' così? Attendo una risposta al più presto, grazie mille.

Risposta

I vaccini non influiscono sull'efficacia dell'anello contraccettivo.
Qualora tu avessi fatto anche una profilassi antimalarica, ti suggerisco di rivolgerti direttamente al servizio vaccinale, dove potranno darti informazioni più precise sullo specifico farmaco utilizzato e quindi su eventuali interazioni.

Massimiliano - medico ginecologo
Consultorio Familiare di Saluzzo A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Cosa possiamo fare io e la mia ragazza prima di arrivare al sesso? Vogliamo vivere il rapporto senza fretta ma godendo il piacere comunque della presenza dell'altro, quindi cosa si può fare oltre baci e carezze?

Risposta

Buongiorno,

non esistono tappe predefinite a cui debbano condurre i vostri baci e le vostre carezze.

Certo, queste potranno diventare sempre più coinvolgenti ed intime, accompagnandovi in una direzione che il desiderio reciproco saprà ispirare.

L'incontro di due persone è un percorso creativo che può rinnovarsi a piacimento.  Potete giocare attraverso i vostri corpi, anche attraverso le loro parti più intime; questo sempre nell'attento rispetto dell'altra persona, cioè di chi può guidare i nostri baci e le nostre carezze.

Daniele - psicologo psicoterapeuta

Consultorio Familiare A.S.L.CN1 

 

 

Domanda

Cartella domande

Ciao avrei un problema quando indosso il preservativo ho difficoltà a farlo scorrere sulla pelle non so se è per il fatto che non siano abbastanza lubrificati o se per il fatto che è molto aderente ma mi servirebbe un consiglio

Risposta

Buongiorno,

il preservativo si srotola sul pene in erezione e questo è possibile solo da una parte (attento quindi a non appoggiarlo sul glande dalla parte sbagliata).

Nel link a seguire trovi una sequenza di immagini che, meglio delle mie parole, ti possono illustrare il modo corretto di indossare il preservativo: www.sexejoves.gencat.cat/ics_webjove/es/contracepcio-2-1-1.html

Ricorda sempre di evitare di conservare il preservativo in luoghi troppo esposti al calore (al sole, in tasca, nel portafogli, nel cruscotto dell'auto...).

Non cercare di lubrificare il pene prima di indossare il preservativo, perché potrebbe favorirne lo sfilamento durante il rapporto.

Quale ultima ipotesi, valuta anche la possibilità di cambiare marca di preservativi.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Buongiorno,

vorrei un'informazione. La mia ragazza vorrebbe prendere la pillola ma so che c'è bisogno di una prescrizione, giusto? In caso di risposta affermativa è possibile ottenerne una dal consultorio senza la firma di un genitore? (siamo minorenni) Grazie dell'aiuto

Risposta

La risposta è sì: anche se minorenni e senza esplicito consenso dei genitori (L.194/78), è possibile richiedere la contraccezione ormonale in Consultorio Familiare, dove verrete ricevuti in maniera riservata e gratuita ed il medico potrà valutare l'opportunità di prescriverla.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Io ed il mio ragazzo eravamo in una situazione intima.. E lui è venuto.. ma non dentro. Adesso ho il ciclo in ritardo di 3 giorni.. Sono un pochino preoccupata! Anche se non credo sia possibile...

Risposta

La possibilità di incorrere in una gravidanza con un rapporto sessuale senza penetrazione esiste se l'eiaculazione avviene sui genitali esterni della donna.
E' anche prudente evitare che i genitali della donna vengano a contatto con le mani o l'addome del partner eventualmente bagnati di sperma.
Qualora le mestruazioni non dovessero comparire, possiamo suggerirvi di fare un test di gravidanza al fine di escludere che il ritardo mestruale sia dovuto ad una pur improbabile gravidanza inattesa.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

scusate, avrei una domanda che dal bugiardino della pillola che prendo non riesco a soddisfare: la pillola garantisce l'effetto contraccettivo sempre? anche durante i 7 giorni di pausa e nei giorni successivi se si inizia una nuova scatola?

Risposta

Buongiorno,

la risposta è Sì: l'effetto contraccettivo dura anche nei sette giorni di pausa nell'assunzione.

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

E' vero che con il preservativo lui ti può venire dentro senza avere preoccupazioni e effetti indesiderati?

Risposta

Sì, effettivamente, utilizzando il preservativo, il tuo ragazzo può "venire" dentro di te.

Il preservativo è un ottimo metodo contraccettivo, se si rispettano alcune "regole": innanzitutto va utilizzato all'inizio del rapporto, prima della penetrazione; è necessario usare attenzione quando lo si indossa, ad esempio anelli ed unghie potrebbero lesionarlo; va conservato con cura evitando sbalzi di temperatura (quindi meglio non lasciarlo nel cruscotto dell'auto o in tasca per un lungo periodo); è importante sfilarlo con attenzione subito dopo l'eiaculazione, prima che il pene possa ridursi di dimensioni all'interno della vagina; prima di gettarlo, è bene controllarne l'integrità.

Ti ricordo inoltre che il preservativo è l'unico contraccettivo che protegge dalla malattie sessualmente trasmesse.

Silvia - assistente sanitaria

Consultorio Familiare di Borgo San Dalmazzo

 

Domanda

Cartella domande

sono stato con una ragazza per nove mesi... poi è finita e da allora ogni tanto capita che ci scambiamo tenerezze e coccole, a volte anche audaci... stando con lei molte volte sono eccitato, ma non mi sentirei ancora pronto a fare l'amore... e soprattutto non sarei sicuro di volerlo con lei... secondo voi, cosa dovrei fare?

Risposta

Ascoltare ed interrogare le proprie emozioni, come stai facendo tu, è sicuramente indice di maturità ed attenzione.  Continua ad affidare alle tue sensazioni e a quelle della tua ragazza la scelta di vivere insieme un'intimità più profonda.  Ricorda inoltre che la relazione che stai vivendo è una delle possibili tappe per la tua crescita affettiva e sessuale, un cammino che non ha un percorso o dei tempi prestabiliti.

Fulvia - psicologa psicoterapeuta

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

ciao, volevo chiedere ma se qualcuno si presenta in consultorio da voi, voi potete prescrivere la pillola abortiva senza farlo sapere hai genitori? rispondere subito è urgente...

Risposta

Non è possibile prescrivere o assumere la pillola abortiva RU486 all'interno dei consultori.  E' comunque possibile rivolgersi al consultorio familiare per avviare le procedure previste dalla Legge 194/78, che anche l'interruzione farmacologica di gravidanza deve rispettare. La stessa legge prevede che vengano avvertiti i genitori o chi esercita la potestà o tutela. Nel caso in cui ci siano seri motivi per non avvertirli, la decisione viene assunta da un Giudice Tutelare, che si avvale anche di una relazione inviata dal consultorio.

Se però intendi la cosiddetta "pillola del giorno dopo", cioè la contraccezione di emergenza, è importante precisare che questa serve a prevenire e non interrompere una gravidanza indesiderata (trovi informazioni sul sito, proprio alla voce "contraccezione d'emergenza" - sezione links).  Se opportuna e in tempi utili, la contraccezione d'emergenza segue gli stessi criteri previsti dalla legge per gli altri contraccettivi e quindi può essere prescritta senza la necessità di avvertire genitori o tutori.

Paola - infermiera

Consultorio Familiare di Saluzzo 

Domanda

Cartella domande

Ciao, sono una ragazza di 18 anni. Volevo sapere come si ha l'orgasmo.

Risposta

Da un punto di vista fisiologico, l'orgasmo è una risposta del corpo al desiderio e all'eccitazione sessuale. Si manifesta con una serie di contrazioni ritmiche dei muscoli genitali, registrata come molto piacevole dal nostro cervello. L'esperienza soggettiva dell'orgasmo, però, coinvolge mente e corpo, è un'esperienza non puramente fisica, un insieme complesso di sensazioni in grado di coinvolgere una donna soprattutto dal punto di vista psicologico.

I modi di provare piacere sono diversi da persona a persona e sono legati non solo alla stimolazione di certe parti del corpo (vagina, clitoride...), ma anche alla nostra storia personale, alle nostre esperienze e alla nostra educazione. In altre parole, non ci sono ricette universali sul come raggiungere l'orgasmo, vi è piuttosto la necessità di entrare in un rapporto di confidenza e conoscenza con noi stessi e con il nostro partner, al fine di imparare cosa più ci piace.

Paola - infermiera

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ma ho una domanda, che probabilmente è stupida... ma quando si ha un rapporto sessuale, quella parte che alcuni giovani definiscono "cappella" deve vedersi? la pelle del pene deve essere tirata giù? scusate per la domanda stupida... grazie...

Risposta

Ciao,

la tua domanda non è affatto stupida. In effetti durante i rapporti sessuali la pelle del prepuzio, che ricopre il glande ("la cappella"), deve scorrere liberamente e quindi scoprire il glande stesso. Se ciò non avviene, può esserci un restringimento che può causare dolore nei primi rapporti sessuali e andrebbe sottoposto all'attenzione del medico.
Saluti

Massimiliano - medico ginecologo
Consultorio Familiare di Saluzzo 

Domanda

Cartella domande

Ciao ho 16 anni... sono fidanzato da circa 1 anno... vorrei sapere come fare per far eccitare di più la mia ragazza? scusate questa domanda ma vorrei saperne di più Grazie

Risposta

Fortunatamente non esiste una sola e definitiva risposta alla tua domanda.  Fare l'amore e provare piacere insieme hanno più a che vedere con un percorso di scoperta fra due persone, piuttosto che con l'aderire ad un copione prestabilito.  Come altre esperienze, anche la sessualità è tanto più piacevole quanto più riusciamo a viverla con ogni parte di noi stessi... corpo, gesti, emozioni e pensieri. E' quindi importante non ridurre il piacere sessuale a quello che si prova attraverso gli organi genitali, o nello specifico alla penetrazione, che spesso e soprattutto per una donna non rappresenta il modo più semplice per provare piacere. Per molte donne è molto più facile provare un intenso piacere attraverso la stimolazione del clitoride, ma anche questa sarebbe poca cosa al di fuori dell'impegno di due persone ad ascoltarsi, conoscersi e diventare complici anche nell'intimità.

Daniele - psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Buongiorno, sono una ragazza di 16 anni e dal 15 dicembre non ho il ciclo mestruale. Oggi è il 23 febbraio e non vi è alcuna traccia. Dato che il 6 febbraio ho avuto un rapporto scoperto, all'ospedale mi hanno fatto fare il test di gravidanza e constatato che era negativo ho assunto la pillola del giorno dopo. Sto aspettando i 19 giorni dopo il rapporto per ripetere il test. Potrebbe essere che dato che sono alta 1 e 63 e peso 42/43 non mi arriva il mestruo? La prego mi risponda!

Risposta

Buongiorno,
è possibile che il ritardo mestruale, o addirittura che le mestruazioni saltino, sia collegato con il fatto di essere sottopeso, in particolare se la perdita di peso è avvenuta in tempi brevi.
Ti consiglio comunque di rivolgerti in consultorio familiare dove potrai ripetere il previsto test di gravidanza in maniera riservata e gratuita
e valutare la necessità di ulteriori approfondimenti.

Massimiliano - medico ginecologo
Consultorio Familiare di Saluzzo 

Domanda

Cartella domande

ciao... sn una ragazza di 14 anni e mezzo... e volevo kiedervi una cosa... io ho un problema.. non mi è venuta ancora la prima menarca... che cosa devo fare? mi devo preoccupare? grazie =)

Risposta

Buongiorno,
no, non ti devi preoccupare.
Il fatto che tu non abbia ancora avuto la prima mestruazione (menarca) rientra nella piena normalità.
Qualora tu e i tuoi genitori voleste comunque fare degli accertamenti, esiste la possibilità di rivolgersi al proprio medico per fare un ecografia che valuti lo sviluppo del tuo apparato genitale interno.

Massimiliano - medico ginecologo
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Buongiorno, volevo domandare se il cunnilingus può recare malattie importanti per chi lo riceve se non protetto. Mi è stato praticato e poi mi è insorta la candida. Può essere plausibile che mi sia stata trasmessa dal partner? Grazie mille per la risposta che mi fornirete.

Risposta

Buongiorno,
la candidosi non è quasi mai legata all'attività sessuale, piuttosto a molti altri fattori, quali scarso od eccessivo igiene, l'uso di antibiotici, l'uso di biancheria sintetica, il diabete, la gravidanza... (puoi trovare maggiori informazioni, anche in tema di prevenzione, a questo indirizzo:
www.perlasalutesessuale.it/conoscere/schede/candidosi.htm)

Detto questo, è comunque importante sottolineare che potenzialmente molte Infezioni possono essere trasmesse durante un rapporto orale (sifilide, HIV, clamidia...). Se è la donna a "ricevere" il sesso orale, le barriere di lattice chiamate DAM sono una buona protezione; in alternativa, si può usare un preservativo tagliato nel senso della lunghezza.
(consulta: www.perlasalutesessuale.it/prevenire/protezioni.htm )

Daniele - Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

salve sono una ragazza di 17 anni e ho un ragazzo di 21 anni ogni tanto fantastichiamo sull'avere dei bambini (naturalmente molto più avanti...) però la mia domanda è: quanti anni bisogna avere per affrontare una gravidanza? mi hanno detto che verso i 40 le donne possono avere diversi problemi in gravidanza; e soprattutto può implicare qualche problema rimanere incinta se si è leggermente sovrappeso? grazie

Risposta

Non esiste un'età precisa per affrontare al meglio una gravidanza. Oggi molte donne hanno gravidanze normalissime anche in età più avanzata.

Certo, con l'approssimarsi dei 40 anni ed oltre, aumentano la probabilità di malattie genetiche, tali da comportare possibili malformazioni del nascituro.

Benché in misura minore, anche una gravidanza in età molto precoce (per esempio 14/16 anni) deve essere accompagnata con estrema attenzione.

Rispetto all'ultima parte della tua domanda, un leggero sovrappeso non comporta problemi nel rimanere incinta, piuttosto questo può verificarsi per un eccesso di denutrizione.

10.02.2011

Maura - ostetrica

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Volevo fare una domanda... l'elevata produzione di muco può essere un sintomo di una gravidanza oppure no? rispondete il prima possibile per favore

Risposta

La presenza di muco non è un indicatore esclusivo della gravidanza.  L'unico modo per accertarla è fare un test di gravidanza, facilmente reperibile in farmacia oppure in Consultorio Familiare (trovi indirizzi ed orari sul Sito Web www.consultoriofamiliare.aslcn1.it).  Presso il Consultorio una ragazza, anche minorenne, può fare il test con l'aiuto di un'infermiera in maniera riservata e gratuita.

02.02.2011

Paola - Infermiera

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

ciao sn una ragazza di 16 anni e da quest' estate ho 1 strana senzazione... tipo qnd devi fare pipì e trattieni all'ultimo, mi accade involontariamente, trattenendo mi sale una senzazione di piacere fino alla pancia... non capisco.. è normale?

Risposta

Quando si trattiene la pipì vengono contratti dei muscoli intorno alla vagina che hanno proprio il compito di trattenere o dare inizio alla minzione.

Probabilmente, quando la vescica piena esercita pressione e tu contrai fortemente, magari stringendo un po' le gambe, viene stimolato il clitoride con la conseguente sensazione piacevole che descrivi. Non c'è nulla di anormale in te e ciò che ti accade non fa male.

14.12.2010

Maura - ostetrica

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Il Cunnilingus è sconsigliato da fare con una donna? Se si perché? Sono trasmettibili malattie o infezioni da parte di uno dei due partner? Se sì si posso prendere precauzioni????? Grazie mille

Risposta

Il sesso orale (e nello specifico il cunnilingus) fa parte dei tanti modi attraverso cui due persone possono decidere, nel rispetto della propria ed altrui volontà, di ricercare piacere durante un rapporto sessuale. Quindi non c'è ragione per ritenerlo sconsigliabile.

Detto questo, è comunque importante sottolineare che potenzialmente molte Infezioni possono essere trasmesse durante un rapporto orale (sifilide, HIV, clamidia...). Se è la donna a "ricevere" il sesso orale, le barriere di lattice chiamate DAM sono una buona protezione; in alternativa, si può usare un preservativo tagliato nel senso della lunghezza. Puoi trovare informazioni molto chiare a questo indirizzo web:
www.perlasalutesessuale.it/prevenire/protezioni.htm

Daniele - Consultorio Familiare A.S.L.CN1

Domanda

Cartella domande

Ciao a tutti ho 15 anni ora sono fidanzata con un ragazzo di 29 anni

secondo voi la differenza di età è troppa?

Risposta

Una buona relazione di coppia si fonda sul rispetto reciproco, su valori e responsabilità condivise da entrambi i partner.

Non esiste una regola che indichi l'età "giusta" per avere una relazione sentimentale e spesso la maturità di una persona non è legata all'età.

Credo comunque sia importante informarti che la legge italiana fissa il limite di 14 anni per poter dare il consenso ai rapporti sessuali.

Questo limite sale a 16 anni se il partner maggiorenne è una persona con un ascendente ed un ruolo particolare nei confronti del minorenne

(ad esempio un insegnante, un educatore, un allenatore o chiunque abbia una responsabilità nei tuoi confronti).

A parte questo caso specifico, puoi vivere con serenità la tua relazione sentimentale, anche con un uomo più grande di te.

01.10.2010

Stefania - psicologa - Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

ciao sono una ragazza di 17 anni

ho provato ad avere rapporti anali ma mi ha fatto davvero male... è normale? e subito dopo ho avuto diarrea... come mai? capita a tutti?

Risposta

Il rapporto anale, così come quello vaginale, ha bisogno di essere accompagnato da convinzione, desiderio e condivisione con il partner, al fine di renderlo fattibile e piacevole.  Se ci sono questi presupposti, potrebbe esservi utile l'utilizzo di gel o oli lubrificanti, reperibili in farmacia e para-farmacia.

Lo stimolo alla defecazione può essere assolutamente normale dopo un rapporto anale, in quanto viene stimolata la peristalsi (movimento) intestinale.

Vorrei infine portare la tua attenzione sul fatto che l'intestino non è dotato dei meccanismi di difesa della vagina rispetto alle infezioni, per cui, ancora di più, va usato il preservativo.

30.11.2010

Maura - ostetrica

Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao a tutti. Volevo sapere qualcosa sulla Candida. Cioè, più o meno so che cosa è, ma non riesco a capire se è una cosa grave oppure no.

Risposta

La Candida è un fungo che vive, in fase dormiente, nel nostro intestino, nella vagina, sulla pelle, nella bocca, nelle orecchie senza provocare alcun disturbo.  Esistono dei fattori che favoriscono il risveglio (l’attivazione) del fungo, che prolifera provocando l’infiammazione dei tessuti genitali e la vaginite. Questi fattori scatenanti possono essere l’uso di antibiotici, l’uso di preparati ormonali, l’uso di saponi aggressivi che alterano le mucose rendendole più sensibili, stati di immunosoppressione, diabete, stress… Questo tipo di infiammazione provoca bruciore, arrossamento, comparsa di secrezione biancastre caratteristiche che hanno l’aspetto della ricotta.
Si cura con farmaci per uso locale e sistemico (per bocca).
Si consiglia di prevenire l’insorgenza della Candida lavandosi con acqua e bicarbonato (1/2 litro d’acqua + 2 cucchiai di bicarbonato), indossando indumenti intimi di cotone e non troppo stretti.
In conclusione la vaginite da Candida è una malattia ricorrente, non grave, che però non deve essere sottovalutata ma curata in modo appropriato.

12.04.2010
Margherita – infermiera professionale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Quest’anno ho fatto il vaccino contro HPV. Mi è stato detto che da quando avrò rapporti sessuali dovrò comunque fare regolarmente il pap-test. Perché?

Risposta

Il vaccino contro l’HPV protegge solo dalle infezioni da parte di alcuni ceppi del Papilloma Virus.
Il Pap Test rimane un metodo di prevenzione importantissimo nella diagnosi del tumore del collo dell’utero.

04.05.2010
Maura – Ostetrica
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Salve sono una ragazza di 17 anni. Qualche giorno fa io e il mio ragazzo abbiamo fatto l’amore, ma non siamo sicuri che lui sia riuscito a tirarsi indietro proprio in tempo. Eravamo un po' impanicati... comunque sono riuscita a prendere la pillola del giorno dopo. Il problema però è che erano passati già quasi due giorni. Volevo sapere se posso stare tranquilla al 100% oppure no.

Risposta

La contraccezione d’emergenza non dà mai la certezza assoluta di evitare una gravidanza indesiderata. Certamente se assunta entro le prime 24 ore dal rapporto ha un’efficacia di oltre il 90%, ma non è il vostro caso. Vi consigliamo di fare un test di gravidanza (vanno benissimo quelli delle urine che trovate anche in farmacia) fra 2/3 settimane.
Ne approfittiamo anche per ricordarvi che il “tirarsi indietro”, cioè il coito interrotto, non è affatto un metodo adeguato per evitare gravidanze indesiderate. Durante il rapporto e non solo durante l’eiaculazione ci possono essere piccole perdite di liquido seminale con spermatozoi che potrebbero comportare una fecondazione, a volte anche quando l’eiaculazione è avvenuta sui genitali e non all’interno della vagina. È opportuno che tu e il tuo ragazzo adottiate un metodo contraccettivo sicuro ed adatto alle vostre esigenze.

31.03.2010
Massimiliano - Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao… volevo solo sapere qualcosa in più sulla pillola del giorno dopo. Tipo dove si trova, quanto costa, se è sicura. GRAZIE

Risposta

La “pillola del giorno dopo” è un farmaco a contenuto ormonale (progestinico) che può essere assunto dopo un rapporto sessuale per ritardare o bloccare l’ovulazione nella donna, al fine di evitare una gravidanza non desiderata. È necessaria la prescrizione di un medico, anche non ginecologo, che è possibile richiedere presso un consultorio familiare, presso il proprio medico di medicina generale, in pronto soccorso o anche presso un medico privato. Per quanto riguarda la sua efficacia, è molto importante assumerla il prima possibile, entro le 12 ore dal rapporto o comunque non oltre le 72 ore, ma in questo caso la sua efficacia scende sensibilmente fino ad annullarsi. Attualmente il suo costo si aggira intorno ai € 12.
Attenzione: è un metodo da utilizzare solo in caso di emergenza, cioè quando non è stato utilizzato o è fallito un metodo contraccettivo, ad esempio in caso di rottura o scorretto utilizzo del preservativo, dimenticanza della pillola contraccettiva, coito interrotto… In altre parole, se desideri avere rapporti sessuali ma non desideri ancora avere un bambino, è importante adottare un metodo contraccettivo adeguato ai tuoi bisogni e a quelli della vostra coppia.

23.03.2010
Licia – infermiera professionale
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Salve… Ho un’amica che prende la pillola da un sacco di tempo e mi ha detto che fa ingrassare e diventare pelose. Ma è vero?

Risposta

Posso risponderti con decisione che no, non è vero. Oggi esistono pillole che contengono un ormone (progestinico) che per le sue caratteristiche contrasta la ritenzione dei liquidi dovuta ad un’altra componente (estrogenica) della pillola. In questo modo si riducono le alterazioni del peso e la tensione mammaria.
Se noti un aumento di peso, la prima domanda che devi porti è se sia cambiata la tua alimentazione, se tu abbia ridotto l’attività fisica o cambiato le tue abitudini di vita.
Non è vero, inoltre, che la pillola faccia diventare pelose. Al contrario favorisce la scomparsa di impurità della pelle, come l’acne.

03.06.2010
Margherita – infermiera professionale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Volevo sapere se secondo voi l'aborto è giusto. È doloroso?

Risposta

È molto difficile rispondere alla tua domanda… Ancora oggi molte persone si confrontano anche aspramente sull’aborto quale “cosa giusta o sbagliata”. Posso dirti che da entrambi i punti di vista interrompere volontariamente una gravidanza è una scelta difficile e dolorosa, non tanto fisicamente, quanto in relazione ai pensieri ed alle emozioni che può suscitare in una donna e in una coppia.
È per questa ragione che con il nostro lavoro cerchiamo di evitare che una donna si trovi di fronte a questa evenienza, aiutandola a fare scelte procreative consapevoli laddove non sia disposta ad accettare un figlio nella propria vita.

28.04.2010
Daniele – psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao. Io vorrei prendere la pillola, però volevo sapere se per avere “la ricetta” sono obbligata a fare una visita dal ginecologo? grazie della risposta

Risposta

La visita ginecologica non è necessaria per avere la ricetta della “pillola”.  È però necessario fare un colloquio con il medico ginecologo per verificare che non ci siano fattori di rischio nel proprio caso specifico.  Durante il colloquio riceverai tutte le indicazioni necessarie per l’uso corretto e sicuro della pillola e il medico sceglierà il tipo più adatto per te.

01.04.2010
Paola – infermiera professionale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ho un dubbio: è possibile fare l’amore anche quando sei incinta?!?

Risposta

Ciao. Assolutamente sì. Anche quando una ragazza è incinta può fare l’amore, senza nessun tipo di conseguenza. Anzi, spesso durante la gravidanza può aumentare la voglia di un rapporto proprio  per gli ormoni che circolano in corpo durante questo momento molto particolare per una ragazza.

04.06.2010
Petra – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Posso fare il test di gravidanza subito dopo il rapporto o devo aspettare? Se sì, quanto tempo deve passare per essere sicuri? Ciao e Grazie

Risposta

Il test di gravidanza viene eseguito quando c’è l’assenza della mestruazione. Nelle donne che hanno un ciclo mestruale molto regolare il test può essere eseguito fin dal primo giorno della mancata mestruazione, mentre per chi non è così regolare è meglio posticipare di quattro o cinque giorni. L’affidabilità del test è molto alta.
Se il risultato del test è negativo e la mestruazione non compare è consigliabile ripeterlo almeno una volta. Questi kit rilevano la presenza dell’ormone tipico della gravidanza (HCG) e vanno eseguiti con la prima urina del mattino.

03.06.2010
Margherita – infermiera professionale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Volevo sapere quali sono le posizioni nel fare l’amore che fanno provare maggiore piacere. magari a tutti e due. ciau

Risposta

Non esiste una posizione migliore di un’altra, anzi spesso la continua sperimentazione di variante può diventare anche una forzatura nel rapporto di coppia, facendo spesso dimenticare il piacere delle cose semplici. Una posizione che può essere stimolante per uno può non esserlo per l’altro. Quello che serve per fare l’amore è semplicemente il tempo, il tempo per scoprirsi, esplorare, conoscersi, diventare intimi, condividere emozioni, lasciarsi andare all’esplorazione del proprio e dell’altrui corpo.  Solo la complicità e la sintonia di una coppia può far sì che la sperimentazione di modi diversi di vivere la sessualità diventi un gioco piacevole tutto da scoprire.

03.06.2010
Fulvia – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Allora… è un po’ difficile. Ho 17 anni. Ho rapporti con la mia ragazza da un po’ di tempo ma le mie prestazioni non sono proprio il massimo. Vengo dopo qualche minuto. Cosa posso fare per migliorare?

Risposta

Fortunatamente un rapporto sessuale non ha tempi e modi prestabiliti. Credo che dovrebbe assomigliare molto più ad una “ricerca di piacere insieme” piuttosto che alle prestazioni dell’uno nei confronti dell’altro. Fare l’amore non significa seguire un copione prestabilito fino all’orgasmo e spesso la penetrazione non rappresenta, soprattutto per una donna, il momento più piacevole del rapporto. Ciò che puoi migliorare non è tanto la tua “durata”, quanto la complicità con la tua ragazza nell’imparare, nel tempo, a scambiarvi affetto e piacere fisico in maniera sempre più appagante.

07.06.2010
Daniele – psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Una mia amica mi ha detto che anche se sei minorenne puoi abortire quando ti pare. Volevo sapere se è vero.

Risposta

No, non è possibile abortire quando si vuole.
Esiste una legge, la N.194 del 1978, che contiene le norme per tutelare la maternità e regolamentare l'interruzione volontaria di gravidanza (l’aborto). La legge individua il consultorio familiare come servizio competente ad accogliere le richieste di interruzione di gravidanza, anche da parte di ragazze minorenni. Il suo compito è quello di aiutarle a raggiungere una maggiore consapevolezza della situazione, cercando di contribuire a superare le cause che hanno indotto la richiesta di aborto. In tale occasione, la ragazza incontrerà svariati operatori del consultorio che la informeranno e accompagneranno in ogni fase del percorso, che ha scadenze temporali molto precise. Se minorenne, sarà inoltre necessario avvertire entrambi i suoi genitori o tutori, necessità che può venir meno solo per motivi molto seri.
Come puoi capire da queste poche righe, si tratta di un percorso abbastanza complesso. Se necessiti ulteriori chiarimenti ti invito a presentarti presso il Consultorio Giovani o il Consultorio Familiare, dove troverai un operatore disponibile a rispondere ad ogni tua domanda e curiosità, garantendo il tuo anonimato.

05.05.2010
Nadia – Assistente Sociale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Qual è l’età giusta per avere il primo rapporto sessuale? Cambia qualcosa se lui è un po’ più grande? tipo 19 anni… io ne ho 16.

Risposta

Fare l’amore, avere un rapporto sessuale per la prima volta, non dipende dal raggiungimento di una specifica età, così come non dipende solo da noi, da quanto personalmente possiamo provare desiderio e sentirci pronti. Avere un rapporto sessuale è il frutto della scelta di due persone, che nello stesso momento decidono, insieme, di condividere un’esperienza così intima e ricca. Questo può avvenire a età anche molto differenti. Il fatto che una persona possa essere un po’ più vecchia di un’altra non è di per sé un problema, l’importante è che questa scelta avvenga sempre in pieno accordo, in maniera libera e responsabile.

04.06.2010
Daniele – psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Da un po’ di tempo io e il mio ragazzo cerchiamo di avere un rapporto completo. Non riusciamo bene perché fa un po’ male e allora non sappiamo come fare… Che dite?

Risposta

All’inizio può essere normale trovare delle difficoltà, è un’esperienza nuova e richiede tempo.
Il dolore durante il rapporto spesso è dovuto ad una tensione muscolare che ci fa sentire più rigidi.
Vedrete che dando spazio all’intimità e alle coccole, pian piano le cose andranno meglio.

04.06.2010
Stefania – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao. La mia ragazza vuole che ci facciamo le coccole prima di avere un rapporto…. Io preferirei fargliele dopo… non capisco a che cosa servono e perché lei insiste così tanto?

Risposta

Le coccole prima di fare l’amore servono ad aumentare l’intimità, a creare quell’atmosfera giusta che permette di vivere le emozioni al cento per cento. Servono anche a preparare il corpo al rapporto: fanno sì che il desiderio aumenti e che l’eccitazione arrivi al suo massimo, facendo così crescere la voglia di fare l’amore. Nei ragazzi questo percorso è molto più rapido e veloce, mentre nella ragazza richiede un po’ più di tempo. Ecco che allora potete vedere le coccole come un momento che serve a farvi vivere emozioni ancora più belle e intense e che fanno parte del vostro stare insieme.

25.05.2010
Petra – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao, sono L.. Volevo sapere se è possibile perdere la verginità anche solo con le “coccole”. Grazie della risposta.

Risposta

Le coccole, se sono delicate, non fanno perdere la verginità.
Il concetto di verginità è correlato alla membrana sottile, chiamata imene, che contorna l’ingresso della vagina. Ci si aspetta che al primo rapporto sessuale completo tale membrana sanguini un po’ e ciò è considerato il “segno” della verginità. In realtà ciò non avviene sempre. L’imene può essere più o meno elastico, sanguinare o meno.  Se le coccole sono gentili è improbabile che possano intaccarlo.

04.05.2010
Paola – infermiera professionale
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Sono un ragazzo di 17 anni. A volte su internet guardo dei siti porno e mi è capitato di masturbarmi mentre guardavo dei video con dei gay. Significa che sono omosessuale? Un anno fa ho avevo anche la ragazza, anche se adesso non stiamo più insieme.

Risposta

Spesso alla tua età si possono vivere periodi di confusione, anche rispetto alla propria identità sessuale. Si cercano conferme della propria virilità e se queste non arrivano in modo marcato, o al contrario si fanno pensieri su desideri inconfessabili (giudicati perversi), si finisce con il provare un forte senso di angoscia.
La paura della diversità, del poter essere omosessuale, causa profonda confusione rispetto a se stessi. In realtà, l’adolescenza è l’età delle scoperte, delle forti amicizie, delle grandi passioni e, a volte, anche della sperimentazione. Anche rispetto alla sessualità si cercano e si provano esperienze diverse, a volte lontane dal proprio modo di essere. Tendenzialmente si tratta di episodi isolati che tendono a sparire.
In ogni caso vale la pena ricordare che l’omosessualità non è una malattia da curare, ma semplicemente una variante del comportamento sessuale.

12.05.2010
Petra – psicologa
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao, sono una studentessa di 15 anni. Volevo solo dire che non capisco perché tanti ragazzi siano ossessionati dal non essere gay. perché hanno questo pensiero fisso?

Risposta

Spesso non è l’omosessualità ad infastidire questi ragazzi, ma la diversità.
Un modo diverso di vestire, di camminare, di apparire, un modo diverso di pensare possono divenire elementi che ci infastidiscono o spaventano, ancor prima che incuriosirci per conoscerli meglio. Allora proviamo a denigrarli, a volte per sentirci forti, a volte per sentirci parte di un gruppo e distinguerci da atteggiamenti particolari che ci sembrano più evidenti nei maschi che nelle femmine.

25.05.2010
Daniele – psicologo psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

La masturbazione fa male?

Risposta

La masturbazione non procura danni al proprio organismo (non procura danni mentali, né cecità, sterilità, impotenza, ecc…). Può essere anzi una buona occasione per imparare a conoscere e capire meglio il proprio corpo e le piacevoli sensazioni che è in grado di offrirci. Chiaramente non deve diventare un comportamento compulsivo, cioè che non si riesce ad evitare, come se si sentisse il bisogno di metterlo in atto sempre.  In questo caso potrebbe nascondere un problema personale, eventualmente da indagare con uno specialista.

06.04.2010
Licia – infermiera professionale
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ma le ragazze si masturbano o lo fanno solo i maschi?

Risposta

La masturbazione può essere un ottimo modo per conoscere e capire meglio il proprio corpo, le proprie sensazioni e la propria vita sessuale. Maschi e FEMMINE la sperimentano fin da bambini. Durante l’adolescenza, poi, l’autoerotismo si arricchisce di altri significati e sensazioni. Diventa importante il raggiungimento dell’orgasmo, che è molto più immediato e veloce per i maschi.
In passato la masturbazione è stata oggetto di denigrazione e alcuni TABU’ si sono legati soprattutto sul sesso femminile.
Questi potrebbero essere alcuni dei motivi per cui si pensa che le ragazze usino la masturbazione meno dei maschi, ma il DESIDERIO lo provano anche loro…

22.04.2010
Licia – infermiera professionale
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao. Ho un dubbio. Ma quale è la differenza fra sesso e amore? e ci può essere il vero amore alla nostra età? ho quasi 16 anni.

Risposta

Generalmente con il termine “sesso” ci si riferisce alla fisicità, mentre con il termine “amore” al sentimento, alle emozioni. È comunque difficile definire un confine fra i due termini, in quanto per la maggior parte delle persone sesso e amore sono indissolubilmente legati. C’è chi per avere un soddisfacente scambio sessuale ha bisogno di affetto ed emozioni, ma c’è anche chi riesce ad avere una piacevole relazione sessuale senza un profondo coinvolgimento affettivo.
La sessualità è una sfera molto complessa della nostra personalità, per cui il come la si vive dipende dal significato che ognuno di noi le attribuisce.
Fatta questa breve premessa, il vero amore può nascere anche a 16 anni, sono moltissime infatti le coppie che si sono formate in così giovane età e che rimangono unite per tutta la vita.

06.05.2010
Fulvia – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Familiare di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Perché molte ragazze se la tirano tanto? come bisogna comportarsi con loro?

Risposta

Ciao, spesso le ragazze “se la tirano” perché si credono migliori delle altre; altre volte, invece, cercano di nascondere la loro timidezza e insicurezza con un modo di fare un po’ arrogante.
Forse il modo migliore di comportarsi con queste ragazze è cercare di conoscerle, anche al di là dell’apparenza.

Petra – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Ciao. Sono p. le mie amiche spesso parlano delle loro parti intime… ma io mi vergogno. Io non è che mi guardo o mi tocco lì. Devo farlo?

Risposta

Ciao P.,
per alcune persone è molto semplice parlare delle proprie parti intime, le considerano una parte del corpo come tutte le altre, o quasi. Per altri, invece, come forse per te, ci può essere più imbarazzo, con conseguente difficoltà a viverle con altrettanta naturalezza.
Conoscere il nostro corpo può essere importante perché ci permette di sapere come siamo fatti e quindi di accorgerci se ci sono stati dei cambiamenti. Ognuno di noi, però, deve imparare a conoscersi secondo i propri tempi e secondo le proprie modalità, senza forzarsi.

Petra – psicologa psicoterapeuta
Consultorio Giovani di Saluzzo

Domanda

Cartella domande

Salve mi chiamo G. e volevo chiedervi una cosa: il glande si scopre solo quando si perde la verginità?

Risposta

Ciao G.. Nell’uomo non esistono segni specifici che rivelino la verginità o meno. Il glande deve essere scoperto quando il pene è duro, eretto. Se il glande non si scopre quando il pene è in erezione è possibile che questo sia dovuto ad una scarsa elasticità del prepuzio, della pelle che ricopre la punta del pene. In questo caso ti suggeriamo di rivolgerti al tuo medico.

Daniele – Consultorio Familiare di Saluzzo

Torna al menu di navigazione pagina

Menu di navigazione secondaro

Torna al menu di navigazione pagina

Piè di pagina